domenica 17.12.2017
caricamento meteo
Sections

The Culture of Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: culture of food and, definitely, culture. Part 1

The territory of Emilia-Romagna is known world-wide for the quality of its food, but also for the quality of its cultural production. On the occasion of the 2nd Annual Italian Cusine Week in the World, many cultural events narrate these two virtuous traditions. Part 1 – Pellegrino Artusi: if you know him, you want to know him better
Emilia-Romagna: culture of food and, definitely, culture. Part 1

"Cucina in punta di piedi" di Verónica González

Pellegrino Artusi: se già lo conosci, vuoi conoscerlo meglio

Prima ancora che una persona, Artusi è un libro di cucina. Anzi, il libro di cucina per eccellenza, quello che fonda la cucina italiana moderna: quindici edizioni in vent’anni, dal 1891 al 1911, riviste e curate direttamente dall’autore, per essere poi, fino ai giorni nostri, continuamente rieditato, copiato, tradotto (finora in sette lingue, inglese, olandese, portoghese, spagnolo, tedesco, francese e polacco), diventando nella contemporaneità l'ambasciatore della cucina italiana nel mondo.
E non solo: il Manuale è anche un progetto linguistico e politico, dato che la condivisione degli usi gastronomici e la condivisione di una lingua comune, “concreta” come quella che si parla in cucina, pareva ad Artusi un tassello importante nel processo di unificazione della cultura nazionale allora in corso.

La mostra “Pellegrino Artusi e l'unità italiana in cucina”, realizzata da Assessorato Cultura della Regione Emilia-Romagna, Casa Artusi e Comune di Rimini, racconta la storia di Pellegrino Artusi, l’attualità del suo lavoro ed il progetto che la città di Forlimpopoli - che gli ha dato i natali e da lui stesso nominata suo erede testamentario - sta sviluppando sulla cucina di casa.

La mostra, anche accompagnata da conferenze di esperti del Comitato scinetifico di Casa Artusi, laboratori di pasta sfoglia, cene a tema e degustazioni a cura di Maestri di cucina e "Mariette" di Casa Artusi, è allestita in Cina (Canton e Shanghai), in Francia (Lione), nelle Filippine (Manila), negli Stati Uniti (Chicago), in Perù (Cusco), in Argentina (Buenos Aires), in Brasile (San Paolo e Salto).

Una conferenza ad Amsterdam dedica ad Artusi anche un “viaggio letterario” nella sua casa di Forlimpopoli, una tavola rotonda a Santiago del Cile parla di tradizione gastronomica italiana portata all'estero dagli emigrati, che portarono con sé anche il “manuale pratico”, mentre a Varsavia viene presentata la prima edizione integrale in lingua polacca de “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”.

E ancora Artusi è protagonista dello spettacolo di teatro di figura "Cucina in punta di piedi" di Verónica González e del suo "Teatro Dei Piedi”.
La figura di Pellegrino Artusi è raccontata attraverso gli occhi incantati della sua fedele aiutante Marietta. La cucina fa da sfondo al rapporto tra il Maestro, burbero ma bonario, e l’Allieva, pasticciona, sognatrice ma sempre devota. I personaggi dello spettacolo sorgono dai piedi e dalle gambe dell’attrice, creando invenzioni, gag e coreografie sorprendenti, e la musica di altri grandi italiani come Rossini, Verdi, Puccini, fa da colonna sonora.

Lo spettacolo è in scena in Grecia (Atene), Romania (Bucarest), Svezia (Stoccolma).

 

 

Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/11/2017 — ultima modifica 22/11/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it