sabato 16.12.2017
caricamento meteo
Sections

Promozione all'estero - Cultura d'Europa

Cina – C’è la cultura ne “Il Meglio dell’Emilia-Romagna”

In occasione della Seconda Settimana della Cucina Italiana nel Mondo (20-26 novembre), il Presidente Bonacini è in Cina, quest’anno scelta dalla Regione Emilia-Romagna come Paese-target, per presentare tante iniziative, anche culturali
Cina – C’è la cultura ne “Il Meglio dell’Emilia-Romagna”

Il Gusto della Musica

“Il Meglio dell’Emilia-Romagna” è il titolo di un importante appuntamento dedicato alla cultura dell’Emilia-Romagna che si svolge a Pechino nell’ambito della visita della delegazione della Regione in occasione della Seconda Settimana della Cucina Italiana nel Mondo.

Infatti, tra le varie iniziative ed incontri istituzionali, il Presidente Stefano Bonacini interviene alla conferenza stampa del 24 novembre, ore 15,00, presso l’Auditorium dell’Istituto Italiano di Cultura, dove, insieme all’Ambasciatore d’Italia Ettore Francesco Sequi, al Direttore dell'Ufficio ICE a Pechino Amedeo Scarpa, al Direttore dell’istituto Italiano di Cultura Franco Amadei, al Direttore della China Tourism Academy Dai Bin e all’Assessore all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna Simona Caselli, presenterà la mostra e il relativo catalogo in lingua italiana e cinese “Il Gusto della Musica”.

Realizzata da Assessorato Cultura e Istituto per i beni culturali della Regione Emilia-Romagna in occasione del Bicentenario verdiano, sulla base del libro "Cucina all’Opera. Musica e cibo in Emilia-Romagna" di Giancarlo Fre, architetto, gastronomo e creatore di un apprezzato blog di cucina dal titolo “il gastronomo educato”, la mostra esplora il rapporto tra musica e cibo in quattro personaggi particolarmente significativi per l’Emilia-Romagna: Verdi, scontroso amante del risotto e della vita in campagna; Rossini, buongustaio appassionato in viaggio tra Pesaro, Bologna e Parigi; Toscanini, direttore d’orchestra parmigiano e globale di cui si celebra quest’anno il 150° anniversario della nascita, e Mozart di passaggio a Bologna per lavoro, ma attratto dalle dolcezze non solo gastronomiche di una estate in villa.
La mostra fa da cornice a tutte le iniziative organizzate dall’Istituto Italiano di Cultura di Pechino per la Seconda Settimana della Cucina Italiana nel Mondo.

Seguirà la presentazione delle prossime edizioni del Festival Verdi e del Ravenna Festival, i due maggiori della regione, manifestazioni che sono un vero “fiore all’occhiello” del territorio.
Le presentazioni rientrano nel progetto regionale di promozione turistico-culturale internazionale “Via Emilia della Musica”, sviluppato con successo da Assessorato Cultura e Apt Servizi nel corso dell’ultimo biennio in numerosi Paesi in Europa e in America ed ora in Asia.Il progetto unisce la promozione di attività squisitamente culturali a quella di promo-commercializzazione turistica.
Intervengono: Liviana Zanetti, Presidente di Apt Servizi Emilia Romagna, Anna Maria Meo, Direttore Generale del Teatro Regio di Parma, e Giacomo Costantini, Assessore Turismo, eventi, smart city del Comune di Ravenna.

Nell’occasione, saranno presentate a tour operator e stampa di settore anche le destinazioni turistiche “Romagna” e “Bologna Metropolitana" (con Andrea Gnassi, Sindaco di Rimini e con Matteo Lepore, Assessore Economia e Promozione della città del Comune di Bologna).
I Festival e le destinazioni turistiche sono oggetto di una presentazione anche a Shanghai, il 22 novembre (ore 10, presso il Westing Hotel).

L'evento si conclude con la proiezione dell’opera “Aida” di Giuseppe Verdi (sottotitolata in cinese), una produzione del Festiva Verdi nel 2005, con regia di Joseph Franconi Lee e direzione musicale di Antonino Fogliani.
“Aida” fa parte di una rassegna delle produzioni di punta del Festiva Verdi negli ultimi dieci anni che verranno proiettate nei mesi successivi presso l’Istituto Italiano di Cultura di Pechino (e in altri nel mondo).
Il ciclo di proiezioni, realizzato grazie alla consolidata collaborazione fra il settore Attività culturali all’estero della Regione Emilia-Romagna e la rete mondiale delle Rappresentanze diplomatiche e culturali, oltre ad “Aida” comprende:
“Giovanna d'Arco”, regia di Peter Greenaway e Saskia Boddeke, Direttore Ramon Tebar, 2016;
”La forza del destino”, regia di Stefano Poda, Direttore Gianluigi Gelmetti, 2011;
“Nabucco”, regia di Daniele Abbado, Dirttore Michele Mariotti, 2008;
“Rigoletto”, regia di Stefano Vizioli, Direttore Massimo Zanetti, 2008;
“Macbeth”, regia di Liliana Cavani, Direttore Bruno Bartoletti, 2006.

Sempre in Cina, per la Seconda Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, il settore Attività culturali all’estero della Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con Casa Artusi, il Centro Cinema Città di Cesena e gli Istituti Italiani di Cultura, ha proposto anche altre due mostre:

“Pellegrino Artusi e l'unità italiana in cucina”, che racconta la storia di Pellegrino Artusi, l’attualità del suo lavoro ed il progetto che la città di Forlimpopoli - che gli ha dato i natali e da lui stesso nominata suo erede testamentario - sta sviluppando sulla cucina di casa (a Shanghai, presso il centro RISO, e a Canton, presso il Politecnico di Shunde, dal 23 al 26 novembre)

“Cinema italiano tra tavola e cucina”, una galleria di immagini di film di grandi autori (da Fellini a Rossellini, da Pasolini a Scola) e di vario genere (commedie e drammi, ma anche un western e un musicarello), in cui la cucina e il cibo sono parte centrale, occasione di seduzione, confronto e scontro (a Nanchino, fino al 28 novembre, presso la Galleria della Grand Baoen Temple Heritage and Scenic Area).

 

 

Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/11/2017 — ultima modifica 21/11/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it