sabato 02.08.2014
caricamento meteo
Sections

cultura/cibo in Emilia Romagna

Sono passati oltre 150 anni dalla nascita dell’Italia unita, e 100 dalla morte di Artusi (120 dalla prima uscita del suo celebre manuale di cucina, a cui lavorò per vent’anni). Si tratta di anniversari legati da un filo sottile: Pellegrino Artusi da Forlimpopoli, con la sua "Scienza in cucina", intese proprio dare un contributo alla costruzione della nazione italiana, come ci racconta la mostra "100 = 120 = 150 Pellegrino Artusi e l'unità italiana in cucina".

 

"A pranzo con Jung sulla piazzetta di un paesino della Liguria (o della Svizzera). Jung è un vecchio bellissimo, che vigore fisico e intellettuale emana il suo corpo robusto di contadino, il suo sguardo limpido, acuto, benevolmente ironico! Mangiamo spaghetti (c’è anche Liliana) e ne addentiamo uno che è lo stesso e stava in tutti e tre i piatti" (Federico Fellini, da "Disegni dal libro dei sogni", 1966).
Federico Fellini e il cibo: ecco alcuni disegni su carta, disegni su tovaglioli di stoffa e altri disegni tratti dal "Libro dei sogni".

 

"Sempre più spesso le parole cibo e cultura sono fra loro associate, non già – attenzione – perché al cibo si affianchi la cultura, ma perché il cibo è cultura..." dice il prof. Massimo Montanari nella prefazione della pubblicazione "Musei del Gusto in Emilia-Romagna", che guida alla scoperta dei musei che custodiscono storia, testimonianze e curiosità sulle eccellenze dell’Emilia-Romagna. La pubblicazione è consultabile, insieme ai link a tutti i Musei che partecipano al progetto, nel sito dedicato "I Musei del Gusto".

 

Biblioteche, musei e centri culturali dell'Emilia-Romagna dimostrano che oggi la percezione del valore del cibo è mutata, e che l'insieme dei saperi e delle tradizioni gastronomiche costituisce una portata non secondaria sulla variegata tavola dei beni culturali. Se ne parla nel Dossier "Lo scaffale dei sapori" a cura di Rosaria Campioni (con interventi di Tullio Gregory, Massimo Montanari, Alberto Capatti, Valeria Cicala, Lisa Bellocchi, Orlando Piraccini, Monica Bruzzone).

 

Infine, un piccolo suggerimento per coloro che, dopo tanti approfondimenti sull'Emilia-Romagna, ne vogliano percorrere le strade dei vini e dei sapori.

Azioni sul documento
Pubblicato il 25/06/2013 — ultima modifica 26/06/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it