martedì 25.04.2017
caricamento meteo
Sections

Progetto "Verdi 200"

L’Emilia-Romagna celebra il Bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi

Logo Verdi 200

 

Un nuovo sito rinnovato nella grafica e nei contenuti, un cartellone di spettacoli verdiani dal vivo, online e in simulcast nei teatri della regione e all'estero, un contest per voci verdiane, pacchetti turistici mirati e un’applicazione per smartphone e tablet: tutto questo è il progetto “Verdi 200”.

 

 

Il sito

www.giuseppeverdi.it
Da sabato 9 marzo, è online il sito www.giuseppeverdi.it, rinnovato nella grafica e nei contenuti multimediali.
Il sito, ospita, oltre a tutte le opere di Verdi, illustrate nelle trame, nei libretti e nei protagonisti, le ultime rappresentazioni realizzate dai teatri della regione, con immagini, programmi di sala e registrazioni audio e video degli spettacoli.
Tra le novità del sito: un “palinsesto” verdiano che propone video con opere, arie, balletti, concerti, interviste provenienti dagli archivi di teatri, enti e associazioni della regione; una selezione di brani musicali da Magazzini Sonori (il portale musicale della Regione Emilia-Romagna), una sezione News; una sezione Accadde oggi, che si alterna alle Curiosità che riguardano la vita del maestro; un Calendario di tutti gli eventi di vario genere dedicati a Verdi in programma in Emilia-Romagna, in Italia e nel mondo; un contest per voci verdiane realizzato dal Cubec, l’accademia per cantanti lirici e pianisti collaboratori per il teatro d'opera, fondata a Modena da Mirella Freni e Nicolai Ghiaurov; una sezione Turismo e territorio dove si evidenziano gli aspetti che legavano il Maestro all'agricoltura e alle tradizioni enogastronomiche dell'Emilia-Romagnai; una vetrina di istituzioni, enti e associazioni, pubbliche e private nate nel nome di Verdi o collegate alla sua opera; una sezione dedicata anche agli Archivi speciali del territorio; una parte Educational, in cui viene evidenziata l'alta formazione in Emilia-Romagna, i corsi e i concorsi regionali dedicati a Verdi; ed infine una Free zone in cui privati enti, istituzioni e teatri, anche fuori dai confini regionali, possono inserire direttamente scritti, interviste, video e audio, materiali di archivio relativi all'opera e alla vita di Giuseppe verdi, contribuendo ad arricchire il progetto regionale.
Il sito è stato realizzato dalla Regione Emilia-Romagna (Assessorato alla Cultura, Agenzia Comunicazione e Informazione, Istituto Beni Culturali, in collaborazione con gli assessorati regionali al Turismo e Commercio; Agricoltura e  Scuola, Formazione professionale, Università e ricerca, Lavoro) grazie alla collaborazione con la Provincia di Parma e grazie al contributo di numerosi teatri ed enti ed istituti del territorio pubblici e privati che hanno contribuito ad arricchire il sito con materiali preziosi conservati nei loro archivi.

Il Cartellone Verdi 200 digitale

Il Cartellone Verdi 200 digitale prende il via il 15 marzo con la diretta dell'Otello dal Teatro Comunale di Modena “Luciano Pavarotti”, dopo l'anteprima del Macbeth del teatro Comunale di Bologna, diretto da Robert Wilson, avvenuta il 9 febbraio scorso.
Il Cartellone Verdi 200 digitale, altamente innovativo e sperimentale nel suo genere, ha l'obiettivo di metter in rete la programmazione dei teatri regionali, stimolare la diffusione delle nuove tecnologie per consentire, ad un pubblico più ampio, una maggiore fruizione e conoscenza dell’opera verdiana.
Il Cartellone Verdi 200 digitale offrirà gratuitamente nel corso dell'anno una diretta o una differita, con cadenza mensile, di opere di Verdi in streaming e in simulcasting, prodotte dai teatri di tradizione del territorio.

Il Cartellone, coordinato dall’Assessorato alla Cultura, nasce d’accordo con i teatri regionali aderenti al progetto TeatroNet di Lepida Spa che ha collegato 17 teatri alla rete regionale a banda larga.
Sono stati già programmati gli spettacoli della prima parte del cartellone, ovvero relativa al periodo marzo-luglio 2013 (al più presto verrà anche pubblicato il cartellone relativo al periodo settembre-dicembre 2013), che verranno trasmessi in maxischermi, attraverso il simulcasting, in vari luoghi del nostro territorio (i teatri che aderiscono alla rete TeatroNet, sale comunali, biblioteche, ecc.) e all'estero (Istituti Italiani di Cultura e Associazioni).
Inoltre, gli spettacoli saranno resi disponibili, sempre gratuitamente, sui siti www.giuseppeverdi.it, www.magazzini-sonori.it e www.lepida.tv e sul canale regionale 118 del digitale terrestre LepidaTV.
Consulta il Cartellone Verdi 200 digitale (febbraio-luglio 2013) e scopri quanti spettacoli puoi vedere in teatro, sul tuo pc o sul tuo televisore di casa!

Turismo

Sono 14 i pacchetti turistici creati per l'occasione.
Itinerari verdiani, iniziative culinarie e culturali saranno promosse nel corso dell’anno nel Calendario e nella sezione News del sito giuseppeverdi.it.
Si segnala che il Comune di Busseto ha realizzato una tourist card gratuita che propone sconti su una serie di servizi e prodotti.

Solidarietà

Raccolta fondi per i Teatri storici danneggiati dal sisma dello scorso maggio con Vapensieroday.
Il 9 marzo 1842 è la data della prima rappresentazione del Nabucodonosor, avvenuta al Teatro alla Scala di Milano. Fu il primo grande successo di Giuseppe Verdi, che lo consacrò come compositore fra i maggiori dell’epoca.
Un’aria in particolare divenne tanto popolare, dicono le cronache, da essere cantata per le strade, nelle locande, nei salotti buoni della borghesia: quel coro Va’ Pensiero, che da allora ebbe quasi una vita propria, vissuta in tutte le parti del mondo come inno alla musica e alla libertà.
Durante le Celebrazioni Verdiane del 2001 fu chiesto dalle associazioni italiane nel mondo di avere una propria giornata per onorare Giuseppe Verdi, e la scelta cadde appunto sul 9 marzo.
Da allora sono state realizzate tre edizioni del Vapensiero Day, un appuntamento su web della durata di 24 h, con la partecipazione di artisti e di istituzioni di tutto il mondo.
La quarta edizione, del 9 marzo 2013, è stata dedicata alla solidarietà per i teatri della regione colpiti dal terremoto del maggio 2012.

Raccolta fondi

Emilia-Romagna Va' Pensiero: all'opera per il terremoto
conto corrente "Pro Teatri" IBAN: IT 87 H 02008 02450 000102267869

Guarda lo spot

I contributi raccolti saranno interamente impiegati a favore dei teatri.

Per saperne di più...

Archivio news e approfondimenti su progetto "Verdi 200"

Azioni sul documento
Pubblicato il 04/02/2013 — ultima modifica 11/03/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it