mercoledì 01.10.2014
caricamento meteo
Sections

Divergenti

Dal 4 al 6 maggio a Bologna la quinta edizione del festival di cinema transessuale
Divergenti

Il manifesto

Divergenti, festival internazionale di cinema dedicato ai temi del transessualismo e del transgenderismo si svolgerà al Cinema Lumière di Bologna (Via Azzo Gardino, 65) dal 4 al 6 maggio, dedicando la sua quinta edizione sia alla figura di Marcella Di Folco - storica presidente del M.I.T., Movimento Identità Transessuale, e pioniera del movimento trans - sia al trentesimo anniversario della Legge 164 che permette di cambiare sesso.

Unico festival trans in Italia, e uno dei pochi in tutto il mondo, Divergenti – organizzato dal M.I.T. – offrirà anche quest’anno le migliori produzioni cinematografiche internazionali dedicate all’esperienza transessuale, proponendo documentari, fiction e cortometraggi, tra cui alcune  rare produzioni italiane, con un doppio sguardo sul presente e sul passato.

Altro tema portante della manifestazione sarà l’indagine sulla condizione odierna delle persone transessuali in tutto il mondo, ricostruendo i tasselli di una storia comune, anche attraverso alcuni interessanti ritratti di persone transessuali che, imponendosi individualmente come “personaggi” sulla scena pubblica, hanno contribuito ad avviare un percorso di visibilità e rivendicazione collettive. Non a caso, madrina dell’edizione 2012 sarà Vladimir Luxuria.

I am a woman now
I am a woman now
Attraverso una tre giorni ricca di programmazioni ed eventi  il cinema trans presenterà e ricostruirà fieramente la propria storia attraverso I am a Woman Now di Michiel van Erp, in cui eleganti signore narrano come era compiere la transizione cinquant’anni fa.
Interessanti anche gli altri lungometraggi del festival tra cui, Melting Away e Lovely Man che raccontano i difficili rapporti fra genitori e figli, e Orchids  My intersex Adventure che tratta il tema dell’intersessualità.

Divergenti non mancherà inoltre di rendere omaggio alle proprie icone: da quelle nuove come Madame X, la prima supereroina trans, a quelle consolidate, partendo da Giò Stajano, protagonista della dolce vita romana, e continuando con Russulella, uno degli ultimi femminielli napoletani, le esuberanti Coccinelle e Romina Cecconi, a cui è dedicata la graphic novel di Fabio Sera, progetto vincitore del Premio Komikazen 2010.

Il programma del Festival

Azioni sul documento
Pubblicato il 22/04/2012 — ultima modifica 23/04/2012
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it