martedì 25.04.2017
caricamento meteo
Sections

Il Ravenna Festival celebra "Bohème" nella sua Trilogia d'Autunno

Dal 9 dicembre Puccini è rivisitato con l'opera, un "divertimento" e un concerto con Riccardo Muti al pianoforte

La consueta sezione autunnale del “Ravenna Festival” è quest’anno dedicata alla vicenda della fragile Mimì, la celebre protagonista della “Bohème” pucciniana, che torna sul palcoscenico del Teatro Alighieri il 9 dicembre (repliche 12 e 14) nel nuovo allestimento - coprodotto i Teatri di Vilnius, Piacenza e Novara - ideato dalla regista Cristina Mazzavillani Muti, che continua a percorrere le strade dell'high tech con scene virtuali e proiezioni capaci di immergere il pubblico nei colori e nelle atmosfere di paesaggi visionari, in questo caso ispirati all'onirica fantasia dell'opera pittorica di Odilon Redon, uno dei principali protagonisti del movimento simbolista.

La collaborazione dell'innovativo videomaker David Loom, già distintosi sulla scena della video art con lavori dal tratto estremamente personale e tecnicamente molto avanzato, arricchisce da quest’anno il collaudato team creativo che da anni affianca la regista (Vincent Longuemare per le luci, Davide Broccoli video programmer e Alessandro Lai per i costumi).

L'Orchestra Cherubini e un altrettanto giovane cast vocale, frutto di un lungo percorso di audizioni, saranno diretti da Nicola Paszkowski.

Sarà poi il "divertimento alla bohémienne" dal titolo "Mimì è una civetta", nuova produzione, ad indagare ulteriormente il tema pucciniano. Il lavoro, presentato in prima assoluta il 10 dicembre (replica il 13), è stato commissionato dal Festival al giovane e versatile musicista Alessandro Cosentino, di formazione classica, ma capace di muoversi ai confini tra rock, jazz e folk. La band, in palcoscenico, sarà arricchita dalla partecipazione straordinaria di un virtuoso della fisarmonica come Simone Zanchini e dall'eclettismo jazz della tromba di Fabrizio Bosso. Un'opera dai toni brillanti affidata alla regia e alle coreografie del newyorkese Greg Ganakas, figura carismatica del musical theatre americano.

La trilogia sarà completata da un appuntamento che costituisce un unicum assoluto. Al Palafiera di Forlì, l'11 dicembre, il maestro Riccardo Muti, a vent'anni esatti dallo storico concerto Muti - Pavarotti offerto a sostegno della Comunità di Sadurano, dedicherà al suo fondatore, don Dario Ciani, recentemente scomparso, un nuovo imperdibile evento presentando al pianoforte alcune pagine tratte dalle più celebri opere di Puccini, assieme al soprano Anna Netrebko (una delle più acclamate cantanti liriche dei nostri giorni) e al tenore Yusif Eyvazov, già protagonista al Festival nell'Otello della trilogia 2013.

 

Informazioni

Ravenna Festival
Tel. 0544 249211 - info@ravennafestival.org

 

Link

Anna Netrebko
Orchestra Giovanile Luigi Cherubini


Azioni sul documento
Pubblicato il 29/11/2015 — ultima modifica 02/12/2015
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it