domenica 26.03.2017
caricamento meteo
Sections

Màntica 2015: dal 30 novembre all’8 dicembre al Teatro Comandini di Cesena

Ottava edizione dell’osservatorio artistico ideato da Chiara Guidi
Màntica 2015: dal 30 novembre all’8 dicembre al Teatro Comandini di Cesena

"Gola", foto di Alessandro Scotti

Si svolge, dal 30 novembre all’8 dicembre, al Teatro Comandini di Cesena, l’ottava edizione di Màntica, osservatorio artistico che si articola in giornate di teatro, danza, cinema documentario - con spettacoli, laboratori e dialoghi a carattere internazionale - ideato da Chiara Guidi.

Osservatorio Màntica è per Chiara Guidi un'occasione per sperimentare un nuovo modo di concepire il teatro. L’intera messa in scena si apre ad altri artisti, spettatori, colleghi in un gesto di intensità dell’attenzione e dell’esperienza che in pochi giorni porta a compimento un unico grande movimento.

Ad avviare il programma di Màntica ci sono tre laboratori scenici: "Ho scelto il nulla", laboratorio sul movimento, condotto da Alessandro Bedosti insieme ad adulti e adolescenti cui non è richiesta una preparazione specifica (30 novembre); "Rosario", il laboratorio di danza condotto da Adriana Borriello, a partire da un brano coreografico da lei creato nel 1997 nella ricerca di un'altra forma (dall’1 al 5 dicembre); ed infine "Gola", il laboratorio condotto da Chiara Guidi, rivolto a tutti coloro che vogliono fare un’esperienza di teatro che comprende il punto di vista sia dell’attore che dello spettatore (dall’1 all’8 dicembre). Gli ultimi due laboratori confluiscono in momenti pubblici di spettacolo.

Gli spettacoli di Màntica prendono corpo con "Lectura Dantis. Due canti dall’Inferno", esercizio per voce e violoncello, di e con Chiara Guidi e Francesco Guerri, in programma il 4 dicembre. Il concerto di Tetraktis, lo stesso giorno, ha in programma musiche di Henry Cowell, Lou Harrison, Steve Reich, Edgard Varèse, Iannis Xenakis.

"Assedio di Parigi" è il titolo dello spettacolo di Pupi siciliani di Franco Cuticchio, ispirato alla tradizione epica cavalleresca e adatto anche per un pubblico infantile (5 dicembre). Allo spettacolo segue la nuova creazione della performer e regista Muna Mussie, "Milite ignoto", calata nella propria lingua d’origine, il tigrino, sulle tracce di certe coincidenze che legano i nomi e le genealogie.

La coreografa e danzatrice Adriana Borriello - oltre a presentare la performance al termine del laboratorio Rosario (5 dicembre, ingresso gratuito) - debutta in prima nazionale, l'8 dicembre, con "Col corpo capisco": con lei in scena due giovani danzatrici, sulle musiche originali di Roberto Paci Dalò eseguite dal vivo.

A dare il movimento originario ai vortici di Màntica 2015 è la perfomance "Gola. In tre movimenti". Creata da Chiara Guidi, in collaborazione con Alessandro Scotti, e con Giuseppe Ielasi alla cura del suono, è ispirata alla novella “Angoscia” di Anton Cechov, alla voce di Ewa Klonowski, antropologa forense, e all’antica figura della doula, una donna che ancora oggi si pone al servizio di un’altra donna.

Gola - realizzata con il coinvolgimento dei partecipanti al laboratorio omonimo - va in scena dal 6 all’8 dicembre, in collaborazione con Teatro Bonci / Emilia Romagna Teatro Fondazione, ed è preceduta dall’incontro con Ewa Klonowski, dal titolo “Scendere: tecniche e intuizioni?”.

Le visioni cinematografiche di Màntica, si concentrano sui documentari del regista di origine ucraina Sergei Loznitsa: Polustanok, che il pubblico potrà conoscere in un incontro gratuito dal titolo Il passato vive (6 dicembre).

Dal 4 all’8 dicembre, Freddanotte - realtà indipendente nata dall’iniziativa di un gruppo di giovani cesenati - si innerva in Màntica proponendo concerti e musica per ballare. Tra i djset, a ingresso gratuito, che prolungheranno ogni serata verso le ore piccole, anche due live: l’intarsio di Kelpe tra psichedelia, fonti contemporanee e schemi compositivi anni '90 (5 dicembre), e il groviglio musicale di Mutamassik, produttrice, musicista, sinesteta, che sporca ogni origine etnica e sfugge al riconoscimento accomodante dei generi (7 dicembre).

Màntica è realizzato dalla Socìetas Raffaello Sanzio.

Informazioni

Teatro Comandini
Via Serraglio 22 - Cesena
0547 25566 – info@raffaellosanzio.org - www.raffaellosanzio.org 

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/11/2015 — ultima modifica 26/11/2015
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it