martedì 25.04.2017
caricamento meteo
Sections

A Bologna “Atti Sonori… il teatro musicale d’estate!”

Dal 1 al 31 agosto, nel cortile del Piccolo Teatro del Baraccano
A Bologna “Atti Sonori… il teatro musicale d’estate!”

Cortile del Piccolo Teatro del Baraccano

Per tutto il mese di agosto, nell’ambito di bè bolognaestate 2016, nel cortile del Piccolo Teatro del Baraccano ritorna il festival di teatro musicale diretto da Giambattista Giocoli.
“Atti sonori… il teatro musicale d’estate!” è incentrato quest’anno sul tema del “rapporto tra l’umano e il sogno, tra la terra e il cielo” e offre dodici serate con otto titoli che spaziano dalle letture/concerto al musical, dal cinema muto in versione teatrale alla sinfonia con voce.

Si parte il 1 agosto con uno spettacolo dedicato a Lucio Dalla, alla sua vita, la sua poetica e la sua Bologna. Il titolo di questo omaggio al cantautore bolognese parafrasa il titolo di una delle sue canzoni, “Caro Lucio ti scrivo”, ed anche il contenuto dello spettacolo è riferito al testo della canzone: sulla scena troviamo protagonisti delle canzoni di Dalla che prendono carta e penna per scrivere all’amico Lucio, per raccontargli le proprie vite.caro Lucio ti scrivo Futura, Anna e Marco, Meri Luis, il prete dell’Anno che verrà ed altri personaggi che hanno già vissuto la loro vita immaginaria in alcune tra le più belle canzoni di Dalla riemergono ora in questa versione teatrale all’interno di uno strano ufficio postale che raccoglie la corrispondenza mai recapitata a Dalla. Le loro voci s’intrecciano grazie all’interpretazione di Federica Fabiani, “la postina” e unica attrice in scena, mentre la colonna sonora delle loro storie ha la voce del cantante Massimo Piazzese e gli arrangiamenti di Riccardo Roncagli. Lo spettacolo è tratto dal soggetto dell’omonima docu-fiction firmata da Cristiano Governa che porterà sullo schermo, in primavera dell’anno prossimo, otto lettere immaginarie indirizzate a Lucio Dalla. La versione teatrale vede la regia di Riccardo Marchesini e s’inserisce perfettamente nel tema di “Atti Sonori”, in bilico com’è tra fantasia e realtà, tra immaginazione e sentimenti umanissimi e quindi reali, comuni a tutti.

La seconda serata della rassegna, programmata per mercoledì 3 agosto, offre una sinfonia con voce miscelando la potenza drammaturgica della musica di Stravinskij con i toni lirici delle antiche fiabe russe dell’opera “L’histoire du soldat”: il soggetto infatti è una fiaba popolare russa trascritta dal romantico Afanasjev e riproposta da Stravinskij in chiave contemporanea, con una trama compositiva costituita da tante tessere brevi, fugaci, accostate l’una all’altra in un collage sonoro fatto di continue alternanze di tempi e ritmi.
Le forti componenti simboliche fanno di questo concerto una metafora dello sradicamento, emblema dell’odissea esistenziale dell’uomo costretto a viaggiare da un luogo all’altro suo malgrado. La vicenda ha come protagonista un soldato della prima guerra mondiale che, in viaggio verso casa per una licenza, viene blandito dal diavolo e baratta il suo violino/anima in cambio di un libro capace di realizzare ogni suo desiderio. In tre giorni tutti i suoi sogni si realizzano ma, tornato a casa, si rende conto che sono trascorsi non tre giorni ma tre anni e tutto è cambiato… Con una colorazione surreale e una morale di grande spessore esistenziale, questa messa in scena dell’opera di Stravinskij prevede la voce recitante di Angela Malfitano e l’esecuzione musicale dell’Orchestra del Baraccano diretta da Giambattista Giocoli. E alle musiche e alla voce si aggiungono anche le suggestioni delle immagini: l’opera sarà accompagnata dalla proiezione delle illustrazioni di Michele Cerone.

Tra gli altri titoli della rassegna troviamo due letture/concerti: “Tutto tranne che il liscio” diretto da Mirco Ghiradini, tratto da un testo di Paolo Nori e musicato dal concerto a fiato L’usignolo, previsto per giovedì 4 agosto, e un “Macbeth” ideato e interpretato da Elena Bucci e Marco Sgrosso, in programma per due serate, domenica 14 e lunedì 16 agosto.

Ci sono poi due rivisitazioni dei capolavori musicali: “Stabat Mater” di Gioacchino Rossini nella versione per fiati di Giovanni Andrè, mercoledì 24 e giovedì 25 agosto, e la Quarta Sinfonia di Gustav Mahler nella versione per orchestra da camera di Erwin Stein, martedì 30 e mercoledì 31 agosto.

La rassegna ospita anche lo straordinario cast italiano di “Nex to normal”, per un musical in forma di concerto che va in scena martedì 9 e mercoledì 10 agosto con la regia di Marco Iacomelli, e l’adattamento teatrale del film “The Kid” di Charlie Chaplin, previsto per venerdì 19 agosto: vincitore del Premio Attilio Corsini 2014, questo “Monello” italiano nasce dall’idea di Lorenzo Cognatti e viene rappresentato da Jobel teatro.

Informazioni

Cortile del Piccolo Teatro del Barraccano
Via del Baraccano, 2 - Bologna
393 9142636 www.attisonori.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 02/08/2016 — ultima modifica 02/08/2016
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it