martedì 25.04.2017
caricamento meteo
Sections

Dal 23 al 31 gennaio, al Teatro Comunale di Bologna va in scena "Attila" di Verdi

L'opera, coprodotta col Massimo di Palermo e La Fenice di Venezia, apre la stagione 2016

La nuova stagione del Teatro Comunale si inaugura il 23 gennaio con “Attila” un’opera fra le più interessanti di Giuseppe Verdi.
Proseguendo nell'indagine drammaturgica sull'antichità, che lo aveva reso famoso con "Nabucco" e "I Lombardi alla prima Crociata", Verdi scrisse "Attila" nel 1846 su libretto di Temistocle Solera perfezionato da Francesco Maria Piave; l'opera, densa di relazioni sentimentali e orgoglio militare, si è guadagnata un ruolo di tutto rispetto nel repertorio, dal tardo Ottocento in poi, e rappresenta un esempio significativo per la comprensione del linguaggio verdiano anche delle opere successive.

La caratterizzazione dei personaggi è molto precisa e altamente espressiva. La tematica, tradizionalmente messa in relazione con i moti risorgimentali è in realtà, per Verdi, più occasione di scavo psicologico che di denuncia politica, con una peculiare attenzione all'unico ruolo femminile, complesso e vocalmente virtuosistico, quello di Odabella.
Questo nuovo allestimento, in coproduzione con il Massimo di Palermo e La Fenice di Venezia, porta la firma per la regia di Daniele Abbado, per le scene e le luci di Gianni Carluccio che, con Daniela Cernigliaro, ha disegnato anche i costumi.

“Attila è la prima opera in cui Verdi esplora e amplia i propri temi d’interesse e di azione – sottolinea Daniele Abbado – In primo piano la Natura, in tantissime diverse accezioni e momenti: la natura della violenza umana, la natura come contesto favorevole e accogliente per i profughi di Aquileia, la natura psicologica e spirituale nel personaggio di Attila. Al tempo stesso Attila è e vuole essere un’opera politica, uno strano testo politico in cui il personaggio di Attila, che dovrebbe rappresentare il 'nemico' e lo 'straniero', si rivela invece l’unico personaggio portatore di valori, di coraggio, di profonda sensibilità umana: un Attila del tutto solitario nella sua lealtà”.

Sul podio c'è Michele Mariotti, al suo debutto in "Attila", nei ruoli principali alcuni fra i più rilevanti interpreti verdiani di oggi: Ildebrando D’Arcangelo (Attila), Simone Piazzola (Ezio), Maria José Siri (Odabella) e Fabio Sartori (Foresto).
Il 14 gennaio alle 18:00, presso il Foyer Respighi, è in programma la presentazione dell'opera a cura di Sandro Cappelletto.

Il giorno della prima, il 23 gennaio alle 18:00, "Attila" sarà trasmessa in diretta televisiva su Rai5 e radiofonica su Radio3 Rai.

Informazioni

23, 27 e 30 gennaio alle 18:00; 24 e 31 gennaio alle 15:30; 26-28 gennaio alle 20:00; 25 e 29 gennaio: riposo
Teatro Comunale

Largo Respighi, 1 - Bologna
051 529019 - teatro@comunalebologna.it - www.comunalebologna.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 13/01/2016 — ultima modifica 19/01/2016
< archiviato sotto: , , , >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it