martedì 30.05.2017
caricamento meteo
Sections

Nella calza della Befana, dolci per i bimbi buoni, carbone per i birichini e... spettacoli per tutti!

Teatro ragazzi, burattini, circo e giochi per cominciare l'anno in allegria e spensieratezza
Nella calza della Befana, dolci per i bimbi buoni, carbone per i birichini e... spettacoli per tutti!

Mummenshanz – I Musicisti del Silenzio

Nella settimana dell'Epifania sono tante le iniziative organizzate dai teatri e adatte a tutta la famiglia, per la gioia di grandi e piccini, con le migliori compagnie di teatro ragazzi del territorio e non solo.

Nella tenda circo della Montagnola a Bologna, Side Kunst-Cirque presenta “Radio Tagadà”, un melange di artisti e discipline diverse provenienti da lontano: acrobati, musicisti, attori si uniscono per dare vita a un grande show. Rigorosamente accompagnati dalla musica dal vivo, gli artisti del Side Kunst-Cirque riescono a trasportarci in un mondo lontano dalla ormai quotidiana e irreversibile overdose video (prenotazione obbligatoria al 328-1221288. In programma fino al 13 gennaio).

A farci immergere nella magia del silenzio e delle ombre ci sono i Mummenshanz – I Musicisti del Silenzio, presenti in regione con due date: il 3 gennaio al Teatro Diego Fabbri di Forlì e il giorno dopo al Teatro Duse di Bologna. Corpi che mutano e che cambiano, diventando qualsiasi cosa e assumendo ogni forma. Le brillanti idee di Mummenschanz, fondato a Parigi nel 1972 da Andres Bossard, Floriana Frassetto e Bernie Schürch, sono state presentate alle platee di tutto il mondo. Le storie da loro raccontate sono soltanto visive, non ci sono accompagnamenti musicali, né scenografie … Irrompono sul palcoscenico indossando quello che la nostra società ha depauperato di valore, i nostri scarti: sacchetti dilatati, resti di tubo a fisarmonica, teste di bidoni, fili di ferro o serpentine luminescenti, stralci di stoffa, pezzi di cartone, polistirene, gommapiuma ed altro ancora. Tutti materiali, questi, mossi o modellati in modo da generare una fantasmagoria proteiforme centrata sull’umano, che ci trascina in un insolito girotondo gioioso sorprendendoci, divertendoci e meravigliandoci ogni volta.

Gli attori di Fantateatro allietano l’arrivo della Befana con lo spettacolo “AAA Befana cercasi” in programma il 3 gennaio al Teatro Michelangelo di Modena e il 5 e il 6 gennaio al Teatro Duse di Bologna. L’allegria dei folletti, i mille colori delle scenografie e dei costumi travolgono il pubblico in un ciclone di musica ed emozione, in uno spettacolo che è un tuffo nella più travolgente magia delle festività.
La compagnia, inoltre, sarà il 10 gennaio al Cine Teatro Fanin di San Giovanni in Persiceto con un classico del proprio repertorio “Il Gatto con gli stivali”, il celebre gatto parlante in grado di salvare tutti dai guai con la sua parlantina e le sue idee stravaganti. Dalla celebre fiaba di Charles Perrault, tra duelli di spada e d’ingegno, uno spettacolo per dimostrare che la vera nobiltà è affare di cuore.

Ad ospitare Masha e Orso, i protagonisti del cartone animato più amato del momento dai bambini, sarà il Celebrazioni di Bologna (5 gennaio). Liberamente ispirato ai personaggi del folklore russo, Masha e Orso approdano a teatro con un divertentissimo spettacolo live, che vedrà sulla scena tutti i personaggi della serie. Un vero e proprio musical, con una divertentissima storia e tante proiezioni ed effetti speciali.

Il giorno dell’Epifania, le porte dei teatri sono quasi tutte aperte per ospitare produzioni rivolte ai più piccoli. Al Teatro Testoni di Bologna, La Baracca propone “Ercole e le stelle”, uno spettacolo pieno di magia messo in scena da un’improbabile ma divertente compagnia teatrale che racconta le imprese del mitico e forzuto semidio Ercole, che seguendo il suo destino, spesso condizionato dagli dei, affronta imprese di ogni genere. Uno spettacolo che fa viaggiare il pubblico tra le costellazioni e i miti, tra il divertimento e lo stupore, tra il destino segnato e quello voluto.

A Salsomaggiore Terme, ultimo appuntamento dello Slow Flute Festival. Alle Terme Berzieri le “Fiabe per bimbi” sono danzate da Sara Catellani, sulle note del flauto di Claudio Ferrarini e il pianoforte di Sergio Piccone Stella.

A Piacenza troviamo i burattini di Orsolini & Palmieri a presentare “Le farse di Mengone”, prodotto dal Teatro del Drago: uno spettacolo dal ritmo coinvolgente e sfrenato che vede come protagonista assoluto Mengone Torcicolli, maschera marchigiana ottocentesca che il duo di giovani burattinai ha riportato alla luce.

In romagna, la compagnia teatrale torinese Stilema, porta la sua versione del Peter Pan di J.M. Barrie. Lo spettacolo “A proposito di Piter Pan”, non segue la storia originale di Barrie ma è una divagazione; del libro utilizza solo alcune suggestioni: il desiderio di volare, la paura di diventare grande. L'eterna lotta tra Peter Pan e Capitan Uncino diviene metafora della vita e delle figure adulte che la popolano. Nel teatro, però, si può “fare finta”, ci si può circondare di piccole magie, magari di una fata che ci aiuti a pensare che i sogni e la vita possano stare insieme. Lo spettacolo va in scena il 6 gennaio al Teatro Masini di Faenza e il 10 gennaio al Il Piccolo di Forlì.

atlante delle cittàAl Teatro Piccolo Orologio di Reggio Emilia, “L'atlante delle città” di Antonio Panzuto si sviluppa attorno ad una macchina scenica che si apre e si trasforma sotto gli occhi dei bambini diventando aereo ad elica, bicicletta, lanterna magica, atlante di città dove si nascondono storie, personaggi, racconti, immagini, disegni : figure di un film che inizia e si svela lentamente. Appaiono cosi “Le città invisibili” di Calvino da cui lo spettacolo è liberamente tratto, infilate nei cassetti, tra sportelli e nascondigli, città capovolte, immerse nell'acqua, ricamate di carta, ritagliate nel rame, costruite di corda e di spago, appese a fili sottili e trasportate da cigolanti carrucole.

Infine, alla Biblioteca Malatestiana di Cesena, fino al 10 gennaio, si può visitare la mostra “Buon compleanno Alice”, allestita per i 150 anni dalla pubblicazione del capolavoro di Lewis Carroll. In esposizione un'ampia selezione di edizioni italiane e straniere del libro di Lewis Carroll, insieme a fotografie, oggettistica, filmati, e 34 disegni realizzati da illustratori e fumettisti.

Queste sono solo alcune segnalazioni, in programma c'è molto di più!
Scopri tutti gli eventi dedicati ai più piccoli in Emilia-Romagna (periodo 3-10 gennaio 2016).

Azioni sul documento
Pubblicato il 28/12/2015 — ultima modifica 22/12/2015
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it