mercoledì 24.05.2017
caricamento meteo
Sections

Un premio per ricordare Franco Giustolisi

Competizione a tema libero per i giovani giornalisti. Il bando scade il 31 agosto 2016
Un premio per ricordare Franco Giustolisi

Franco Giustolisi

Per onorare la memoria, l’insegnamento umano e professionale del grande giornalista Franco Giustolisi, e per creare un itinerario ideale fra i vari Comuni protagonisti di eccidi nel corso del secondo conflitto mondiale è stata pubblicato il bando della seconda edizione del premio Giustizia e Verità Franco Giustolisi.
Il premio è indetto dalla Onlus Archivio Franco Giustolisi con il Comune di Marzabotto e la presidenza del Senato della Repubblica, in collaborazione con l’Associazione familiari delle vittime degli eccidi di Grizzana Morandi, Monzuno e Marzabotto e il Comitato Regionale per le Onoranze ai caduti di Marzabotto, rivolgendosi ai giovani giornalisti con l’intento di favorire, anche attraverso attività e manifestazioni collaterali al premio, la ricerca della verità ed incentivare la promozione del giornalismo di inchiesta. I lavori giornalistici in concorso sono a tema libero, purché realizzati e pubblicati tra il 10 novembre 2015 e il 31 agosto 2016, data quest'ultima in cui scadrà il bando.
Al vincitore un premio di 3.000 euro.
Franco Giustolisi con le sue inchieste fece conoscere al mondo l'inqualificabile vicenda de "L'armadio della vergogna", un armadio della cancelleria della procura militare nel Palazzo Cesi-Gaddi di Roma, rimasto per anni con le ante rivolte verso il muro e contenente i documenti dei servizi segreti britannici sulle atrocità compiute in Italia durante l'occupazione nazifascista, tra cui l'eccidio di Sant'Anna di Stazzema, l'eccidio delle Fosse Ardeatine, l'eccidio di Monte Sole (più noto come strage di Marzabotto), di Monchio e Cervarolo, di Coriza, di Lero, di Scarpanto, la strage del Duomo di San Miniato e gli eccidi dell'alto Reno.

Il bando 2016

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/07/2016 — ultima modifica 06/08/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it