martedì 21.11.2017
caricamento meteo
Sections

Dervish: il sufi di Ziya Azazi a Piacenza

L'11 marzo, al Teatro dei Filodrammatici, la sfida e il superamento dei limiti che la danza è in grado di rendere concreti e tangibili
Dervish: il sufi di Ziya Azazi a Piacenza

Ziya Azazi

Appuntamento di prestigio internazionale venerdì 11 marzo, al Teatro dei Filodrammatici di Piacenza, con il coreografo e danzatore turco Ziya Azazi, che interpreta in chiave contemporanea le danze della tradizione sufi.

La danza di Ziya Azazi, tenta di raggiungere il contatto con la divinità attraverso un movimento circolare e continuo di gonne che vengono fatte roteare e si trasformano in mille diversi oggetti.

In scena lo spettacolo “Dervish”, composto da due performance: “Azab” e “Dervish in Progress”.

Nel Sufismo ci sono quattro porte: la Legge, il Cammino, la Consapevolezza e il Discernimento.
La porta della Legge è la prima, il gradino più basso del viaggio. Giunti alla porta del Cammino, il pensiero di diventare una pura entità matura attraverso la pratica e la ripetizione. La porta della Consapevolezza è il punto dove si giunge alla pura realtà e si trasmette conoscenza agli altri. La performance “Azab” descrive lo sforzo dell’uomo nell’attraversare queste prime tre porte.

Il viaggio termina nel conoscere e riconoscere se stesso alla porta del Discernimento.
La perfomance “Dervish in Progress” parte da quest’ultima porta: qui il senso di completezza e di gioia sono visibili in ogni movimento. 

Ziya Azazi è stato influenzato dal Sufismo, una filosofia esistenziale, nella sua formazione di danzatore e uomo. Il misticismo è il nucleo del Sufismo, che esplora la ragione della creazione dell’uomo e dell’universo in cui vive. Secondo questa filosofia che studia la casualità dell’esistenza, l’uomo è un essere che ha bisogno di crescere e di essere illuminato. Dervish è il porto di arrivo di questo percorso.
http://ziyaazazi.com

L’incontro dopo lo spettacolo vede protagonista Ibrâhîm Gabriele Iungo, studioso di scienze tradizionali islamiche, che intrattiene una discussione con Ziya Azazi sulla tradizione sufi.

Informazioni

Teatro dei Filodrammatici
Via S. Franca, 33 - Piacenza
0523 332613 – 315578 - info@teatrogiocovita.it - www.teatripiacenza.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 29/02/2016 — ultima modifica 29/02/2016
< archiviato sotto: , , , >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it