domenica 17.12.2017
caricamento meteo
Sections

Jacovitti. Il teatrino perpetuo

A Bologna omaggio a un genio surreale del fumetto

Anche quest’anno BiblBOlbul, il Festival Internazionale del Fumetto, ha proposto diverse mostre, tra cui un omaggio a Jacovitti a vent’anni dalla sua scomparsa. Gli spazi espositivi della Fondazione del Monte (via delle Donzelle, 2) accolgono “Jacovitti. Il teatrino perpetuo”, circa 150 tavole prestate dalla figlia Silvia che subito ci catapultano nel mondo stralunato e surreale di Benito Franco Giuseppe Jacovitti, nato a Termoli nel 1923 da una famiglia di origini albanesi-slave. Prendetevi del tempo: i paginoni (le cosiddette “panoramiche”) di Jacovitti sono impegnative - lì regna l’horror vacui – ma è davvero difficile non divertirsi…Sostiamo ad esempio sulla “panoramica” dedicata all’arte moderna: tantissimi i personaggi e infiniti gli sberleffi all’arte astratta. Tra le battute: “Ma che succede? Uno che si sente male?”  grida un anziano signore a un gruppo di persone accalcate davanti a un quadro. “Macché, c’è un tizio che ha capito il quadro e ora lo spiega agli altri!”  è la risposta. E così via.  Poco più avanti incontriamo la grande tavola del “patentone”: è retroilluminata e ci fa capire il metodo di lavoro del fumettista che, dopo aver disegnato frontalmente, colorava le vignette sul retro per aumentarne la qualità di stampa. Continuiamo il viaggio nel fantastico mondo di Jacovitti tra gag, immagini e parole fino al suo Pinocchio, o meglio “Jac-Pinocchio”, così lontano da Disney e dal “politically correct”, termine che il nostro autore detestava profondamente.
E un salame vero, simile a quello che spesso accompagna uno dei suoi personaggi più famosi, ovvero “Cocco Bill”, lo troviamo nell’ultima sala, appeso all’installazione artistica che mima il moto perpetuo, omaggio a quel “teatrino perpetuo”  mosso da migliaia di personaggi, tutti usciti dalla penna di un maestro del Novecento.
La mostra, a ingresso gratuito, è visitabile fino al 5 gennaio 2018 con apertura dal lunedì al sabato ore 10-19, chiusura: 25, 26 Dicembre 2017 e 1 gennaio 2018.

Tutte le informazioni sul sito:
http://fondazionedelmonte.it/

Azioni sul documento
Pubblicato il 29/11/2017 — ultima modifica 29/11/2017
< archiviato sotto: , >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it