venerdì 17.11.2017
caricamento meteo
Sections

Il Festival della Fiaba abita a Villa Sorra

Quarta edizione nella storica villa di Castelfranco Emilia. Otto giorni di appuntamenti, dal 15 al 25 giugno
Il Festival della Fiaba abita a Villa Sorra

Festival della Fiaba

“Legami di sangue e Legami di cuore” questo il tema al centro della quarta edizione del Festival della Fiaba, che si terrà da giovedì 15 a domenica 25 giugno a Villa Sorra di Castelfranco Emilia, in provincia di Modena.

La manifestazione pensata per un pubblico adulto, ma con vari momenti dedicati anche ai bambini, è nata da un’idea di Nicoletta Giberti performer e regista.

Negli otto giorni densi di appuntamenti, il mondo della Fiaba, che con il suo messaggio archetipico è un canale ideale per indagare le dinamiche umane, verrà scandagliato e approfondito anche in un’ottica antropologico-culturale, a cominciare da una serie di conferenze: ad intervenire, tra altri, Magda Indiveri scrittrice, insegnante e vicepresidente dell’associazione di lettura “La Bottega dell’Elefante” di Bologna, che parlerà di Nodi, perché le fiabe ce lo dicono chiaro: siamo tutti legati per affinità, sentimento o genetica, per odio o dipendenza (venerdì 16). Adriana Querzè terrà invece una lectio dal titolo Corde, fili, viluppi e grovigli: alla ricerca di (s)legami tra mito, fiaba e poesia (sabato 17), mentre Simon Luca Renda parlerà de “La Maledizione, il legame indissolubile” (domenica 25). Tutte le conferenze sono a ingresso gratuito.

Tra gli spettacoli (prenotazione obbligatoria al 392 1676111) segnaliamo Immaginario Furioso, una lettura dall’Orlando Furioso accompagnata da una performance di pittura dal vivo di Giacomo Cossio con Giulio Costa, in collaborazione con Ferrara Off (giovedì 15), e Opera Lieve, spettacolo itinerante nel Bosco di Villa Sorra, per uno spettatore alla volta, ideato e diretto da Nicoletta Giberti. (tutte le sere del primo fine settimana, in diverse repliche). Da ricordare anche Troviamo le parole con Marco Sgarbi e Diana Höbel, già visti insieme con successo nel recente “8558 Hack” (venerdì 23).

Per la sezione mostre ricordiamo Nodi, installazione site specific di Ersilia Sarrecchia a cura di Andrea Saltini, e Sotto Pelle personale di Giulia Tondelli, sempre a cura di Saltini. Le mostre saranno aperte per tutta la durata del Festival, con due eventi dedicati: una performance interattiva dedicata a “Nodi” di e con Ersilia Sarrecchia (venerdì 16), e un dialogo della danzatrice Elena Annovi con le opere della Tondelli (giovedì 22).

Numerosi anche i concerti in programma: da Atem des Ohrs (letteralmente il Respiro dell’orecchio) – a cura di Luca Perciballi e Riccardo La Foresta, responsabile della sezione Musica del Festival (venerdì 16) – ispirato a opere poetiche di autori come Paul Celan, Dino Campana, Dylan Thomas e i trovatori del troubar clùs, a Nuova superficie di Enrico Malatesta e Giovanni Lami, un lavoro tra musica, intervento sonoro e performance (domenica 18).

La suite per vibrafono, glockenspiel, megafoni, percussioni, campane tibetane, voce e oggetti Moderatamente Solo di Pasquale Mirra, uno dei vibrafonisti più interessanti della scena internazionale è in programma giovedì 22, mentre ChiaroScuro, canzoni furiose, durlindane, rime alternate, improvvisazioni baciate, sassofoni pugnaci, ippogrifi, theremin d’amore, ossia Vincenzo Vasi ed Edoardo Marraffa in concerto andranno in scena sabato 24.

Molte anche le performance realizzate per il Festival: la video proiezione Itaca (prove per un ritorno) di Vincenzo Picone (sabato 17), i 5 Studi per un Lutto - Patteggiamento della danzatrice e performer Elena Annovi (sabato 17), Di Virtù e Maledizioni - Il Banchetto di Rosaspina di e con l’attrice Alessandra Gabriela Baldoni e il poeta Giancarlo Sissa (venerdì 23), Il Sogno di Ligeia dell’attore e regista Marco Casazza (sabato 24 e domenica 25).

Novità dell’edizione 2017 sono i Workshop dedicati a teatro e musica e una nuova sezione, dedicata alla Poesia, nell’ambito della quale è stato aperto il bando per la prima edizione del Premio Nazionale di Poesia “Pulchra verba”. A selezionare i componimenti in gara, dedicati a “Legami di sangue e Legami di cuore”, saranno oltre al poeta Giancarlo Sissa - presidente di giuria - Alberto Bertoni, professore ordinario presso Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica, la poetessa Patrizia Dughero e i membri del direttivo Festival della Fiaba Giulio Costa e Nicoletta Giberti. La cerimonia di premiazione si terrà domenica 18 giugno alle ore 20.00 nella Limonaia del Giardino Romantico di Villa Sorra.

Il Festival della Fiaba è organizzato con il sostegno del Comune di Modena e della Regione Emilia-Romagna (L. 37) e gode del Patrocinio della Regione Emilia-Romagna e dei Comuni di Modena, Castelfranco Emilia, Nonantola e San Cesario sul Panaro, oltre che dell’Università di Bologna, dipartimento di Scienze dell’Educazione.

 

Informazioni:

www.festivaldellafiaba.com

Azioni sul documento
Pubblicato il 15/06/2017 — ultima modifica 15/06/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it