sabato 23.09.2017
caricamento meteo
Sections

Santarcangelo Festival 2017 _ 7>16 luglio _ Performance + Music + Party

170 performance e 50 artisti per la 47a edizione. Intervista alle direttrici artistiche, Eva Neklyaeva e Lisa Gilardino

Con una notte infuocata di musica e performance, si inaugura la 47a edizione di Santarcangelo Festival che si annuncia ricca di sorprese e novità. È questo infatti il primo anno della direzione artistica di Eva Neklyaeva, prima direttrice artistica della storia del Festival scelta attraverso una chiamata pubblica, affiancata nel triennio 2017/2019 dalla co-curatrice Lisa Gilardino, abbiamo intervistato entrambe riguardo la loro idea di Festival che parla di inclusione, trasformazione, imprevisto, sostenibilità.

Eva Neklyaeva e Lisa GilardinoGuarda il video con le interviste

Ma Eva Neklyaeva e Lisa Gilardino non sono sole, saranno infatti tre artisti associati ad accompagnarle in questo viaggio.

Si tratta di Francesca Grilli, Motus e Markus Öhrn che, legati al Festival da percorsi differenti, daranno vita a una collaborazione artistica fatta di condivisione di progetti, co-produzione di performance e continuo e reciproco confronto.

Per dieci giorni e dieci notti Santarcangelo sarà attraversato da un’“energia contagiosa”, con un programma che spazia dalla performance alla coreografia, dall’arte visiva alla musica, dagli incontri a tema ai dj-set fino a tarda notte. Un’esperienza immersiva che mette a fuoco le pratiche della performance concentrando lo sguardo sul corpo come strumento politico, abitando luoghi prescelti e individuati negli spazi cittadini come habitat d’artista sempre aperti, in cui il pubblico può decidere di entrare e tornare quando preferisce per dar vita a quella “comunità temporanea” di performer, operatori e attivisti, pubblico variegato e curioso che è da sempre la linfa vitale del Festival.

Si inaugura venerdì 7 luglio alle 23:00 con Terra Bruciata, cerimonia d’apertura allo Sferisterio ad ingresso gratuito, a firma dell’artista svedese Markus Öhrn: un’opera spettacolare e poetica per coro e due lanciatori di “cocktail molotov”, un rituale, una dichiarazione d’amore per la città e un lancio appassionato della nuova edizione del Festival. Il suono delle esplosioni è amplificato e mixato con il canto del coro formato da abitanti del posto, che interpreta il libretto del poeta bielorusso Uladzimir Niakliaeu.

Per tutte le sere di Festival, Piazza Ganganelli è un luogo d’incontro e di socialità, punto strategico per l’accoglienza di pubblico, artisti e ospiti; al ristorante del Centro Festival il cibo riflette una precisa attenzione alla qualità e alla difesa dell’ambiente, alla sostenibilità.
Ogni sera (dal 7 al 16 luglio, ore 21:30) uno schermo cinematografico a cielo aperto accoglie il pubblico per una selezione di film ad ingresso gratuito pensati con la collaborazione della Cineteca di Bologna: fiabe nere e distopie, commedie e melodrammi, cartoni animati e film d’animazione negli stupendi restauri effettuati dal laboratorio dell’Immagine Ritrovata.
Nei weekend di Festival, Piazza Marini e Via Matteotti si trasformeranno inoltre in un vero e proprio mercatino all’aperto, grazie alla collaborazione con Garage Sale, il miglior evento per acquisti d’abbigliamento vintage e second-hand.
Tra il 10 e il 13 luglio i bar del centro si animeranno con una programmazione musicale ad hoc, organizzata in collaborazione con i locali e i bar: palcoscenici privilegiati di questa iniziativa saranno l’Ottavino, l’Enoteca Monte Giove, Da Oreste, Calycanto e Borgo Est.

Ancora venerdì 7 luglio inaugura Imbosco, un tendone da circo nascosto tra gli alberi, ai piedi del Parco Cappuccini, dove si alterneranno djset gratuiti da mezzanotte all’alba. È il luogo dove si va quando cala la notte, gli spettacoli sono terminati e il programma giornaliero si chiude, ma un nuovo momento ha inizio, quello della distensione, della musica, del ballo, del divertimento: dj italiani e internazionali si alternano in consolle ogni sera, per caricare d’energia il pubblico del Festival.
Il programma include Playgirls from Caracas, Giuseppe Moratti, Trinity, Phurpa, Cubi Dj, Piero Merola, Lourdes e MisSchneider, Tropicantesimo, Khan of Finland, Lady Maru, St.RoboT, Silvia Calderoni.

Together
Il Festival collabora quest’anno con La Notte Rosa / Together, il capodanno estivo su 170km di Riviera, nella notte del 7 luglio: lo spettacolo R.OSA 10 esercizi per nuovi virtuosisimi della coreografa Silvia Gribaudi e ispirato a Botero e agli anni ’80 di Jane Fonda (7, 8 e 9 luglio, ITC Molari) rientra all’interno del cartellone dell’evento di costa. Fra i Comuni di Rimini e Santarcangelo sarà attivo un servizio di collegamento temporaneo, svolto dalla società VIP Srl. La linea sarà attiva nella giornata di venerdì 7 luglio (fino all’1:30 di sabato 8 luglio) e avrà come punto di partenza la stazione FF.SS. di Rimini e di arrivo la fermata autorizzata START a Santarcangelo Ospedale (e viceversa).

Gli appuntamenti fissi dal 7 al 16 luglio
Lo scorso 23 giugno ha inaugurato il Museum of Nonhumanity, progetto a cura di Terike Haapoja, artista visiva di origine finlandese che vive a New York e già rappresentante del Nordic Pavillon alla Biennale d’Arte di Venezia, e dalla scrittrice Laura Gustafsson, insieme nel progetto History of Others.
Come si è costruito nei secoli il confine tra umano e non umano? Quali conseguenze e quali libertà ha concesso all’uomo questa distinzione? Sul rapporto tra uomo e natura si concentra anche Club Ecosex, degli australiani Pony Express, per la prima volta in Europa: un’esperienza erotica verde, in simbiosi con fiori, piante e terra.
MACAO, il collettivo artistico dietro al polo milanese, inaugura l’Openlove Point, attivo fino al 16 luglio: all’interno un laboratorio aperto sul rapporto tra produzione artistica e sostenibilità, dal titolo Robot+Syndicate, progetto triennale che esplora dall’interno la struttura del Festival e che prospetta nuovi possibili scenari di organizzazione.
Un appartamento in piazza Ganganelli si aprirà ogni sera (dal 7 al 16 luglio) al pubblico – dalle 17 alle 21 – e ospiterà "Il crepuscolo è dei poeti e degli appartamenti" una mostra di disegni realizzati  dall’attrice e artista bolognese Eva Geatti, fondatrice di Cosmesi insieme a Nicola Toffolini.
Il sirenetto Merman Blix arriva per la prima volta in Italia, in una residenza artistica che dura quanto il Festival: lo avvisteremo in giro per la città, in apparizioni estemporanee nelle fontane del paese o nella piscina comunale, dove terrà un workshop su come liberare la sirena che è in noi. 
Altri habitats comprendono la tenda di decompressione del collettivo finlandese  W A U H A U S, che ci invita dal 7 al 9 luglio in uno spazio dove riposarsi dalle calde e intense giornate di Festival, e la creazione di un vero e proprio Bed&Breakfast per artisti curato dal gruppo delle Azdore.

Santarcangelo Festival è realizzato grazie al Comune di Santarcangelo di Romagna, e ai Comuni di Rimini, Longiano, Poggio Torriana e San Mauro Pascoli.  


Tickets
Più della metà degli eventi sono gratuiti.
Biglietti da 2€ a 12€; abbonamento a 4 spettacoli: 40€.
0541 623149

Informazioni
0541 626185 - info@santarcangelofestival.com - www.santarcangelofestival.com

Azioni sul documento
Pubblicato il 06/07/2017 — ultima modifica 06/07/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it