domenica 25.02.2018
caricamento meteo
Sections

“Dialoghi degli dei”. Civica e I Sacchi di Sabbia tra Olimpo greco e scuola di oggi

A Parma, il 19 gennaio
“Dialoghi degli dei”. Civica e I Sacchi di Sabbia tra Olimpo greco e scuola di oggi

Dialoghi degli dei

Scritti nel II secolo dopo Cristo da Luciano di Samosata, scrittore e retore greco di origine siriane, “Dialoghi degli dei” si presentano come una raccolta di aneddoti e indiscrezioni sui vizi e sulle trasgressioni degli abitanti dell’Olimpo (come gli scontri “familiari” tra Zeus ed Era, le continue lagnanze per le malefatte di Eros, i pettegolezzi tra Dioniso, Ermes ed Apollo). Rappresentano dunque un divertissement squisitamente letterario in cui l’autore, attingendo al patrimonio del mito, offre una visione originale, ironica e sorprendentemente “quotidiana” della cosmogonia classica, che così resiste alla sfida del tempo e continua a farci sorridere.

Lo stile adottato da Luciano è semplice e diretto, capace di suscitare risate di fronte alle narrazioni dei personaggi, ma anche di spingere alla riflessione. Questo doppio binario viene adottato anche dall’allestimento dei Dialoghi che va in scena venerdì 19 gennaio, alle 21.00, al Teatro al Parco di Parma. Si tratta della versione nata dall’incontro tra il regista Massimiliano Civica (Premio Ubu, Premio Lo Straniero e il Premio Hystrio/Associazione Nazionale Critici Teatrali) e la compagnia I Sacchi di Sabbia (Premio Ubu Speciale, Premio Nazionale della Critica, Premio Lo Straniero), in questo spettacolo insieme per la prima volta (con il sostegno della compagnia Lombardi-Tiezzi), a interrogarsi sul senso profondo della parola “intrattenimento”.

I risultati, una manciata di dissacranti e intelligentissime miniature teatrali cesellate in un fraseggio lieve ed esilarante, con espliciti riferimenti al nostro presente, sul palcoscenico miscelano pensiero e divertimento, divinità dell’Olimpo e scolari e insegnanti di oggi, interpretati da Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Enzo Illiano e Giulia Solano. La scena si svolge in un’aula scolastica, dove gli Dei con le loro tresche dialogano con i “mortali” tormentati dalle interrogazioni a sorpresa e diventano oggetto concreto di quelle interrogazioni, da parte di una prof che di fronte ai suoi due maturi scolari in calzoni corti mescola domande a esplicite preferenze.

 

Informazioni:

www.sacchidisabbia.com

Azioni sul documento
Pubblicato il 15/01/2018 — ultima modifica 15/01/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it