venerdì 19.01.2018
caricamento meteo
Sections

Lo schiaccianoci e l’Ukrainian Radio Sympony Orchestra

Al Bonci a Cesena il balletto in scena il 5 e il 6 gennaio, l’orchestra il 7 gennaio

Il teatro Bonci di Cesena apre la programmazione annuale della danza con un classico natalizio in occasione dei 125 anni di Tchaikovsky: Lo schiaccianoci, in scena venerdì 5 e sabato 6 gennaio (ore 21, seconda data fuori abbonamento). In questo caso Massimiliano Volpini, coreografo di numerose produzioni scaligere e abituale collaboratore di Roberto Bolle, immagina la fiaba, per il Balletto di Roma, da una prospettiva diversa da quella abituale.

Alla ricca e festosa Casa Stahlbaum, ambientazione originale del primo atto, si sostituisce un’immaginaria periferia metropolitana abitata da senzatetto. Un imponente muro separa questa zona dal centro della città. Nessun pupazzo o soldatino, ma solo un principe, il Fuggitivo, e la sua amata: due giovani temerari che tentano il grande salto oltre il muro affrontando bande di uomini oscuri, vigilanti di rivoluzionari tumulti. La tradizionale ‘battaglia dei topi’ si trasforma in un cruento scontro di strada il cui esito sarà l’evasione del Fuggitivo e la salvezza di Clara. Il secondo atto riaggancia invece ambientazioni e personaggi della tradizione, in un viaggio tra le danze del mondo in compagnia di personaggi bizzarri. La coreografia di Volpini realizza, nel rispetto del repertorio, una versione moderna, fresca e vitale di un testo fondamentale del balletto russo. Le scene e i costumi sono di Erika Carretta, assistente alla coreografia è Viola Vicini, mentre il light designer è Emanuele Viola.

Il 7 gennaio alle ore 21 è di scena l’Ukrainian Radio Symphony Orchestra diretta da Volodymyr Sheiko, con Stevan Milenkovich al violino. Il concerto sinfonico che inaugura l’anno musicale del Bonci, dal titolo “Viva España”, è interamente dedicato a composizioni di ispirazione iberica.

L’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Ucraina (OSRNU), nata nel 1929, è una delle formazioni europee più prestigiose ed è stata diretta da artisti di fama mondiale. Si è contraddistinta per la conservazione e valorizzazione delle tradizioni musicali dell’Europa orientale, con un archivio di più di 10.000 incisioni di composizioni orchestrali.

Solista della serata è Stefan Milenkovich, violinista serbo di straordinaria creatività, con un repertorio che spazia dal patrimonio classico al contemporaneo, e una grande  capacità di coinvolgere il pubblico, a cui regala performance divertenti e piene di energia. Enfant prodige a livello internazionale, Milenkovich ha collaborato come solista con le più grandi orchestre del mondo dall’età di 6 anni. Si è esibito, ancora bambino, per il presidente statunitense Ronald Reagan, per Mikhail Gorbaciov e per Papa Giovanni Paolo II. All'età di 16 anni ha festeggiato il suo millesimo concerto a Monterrey in Messico.

Il programma della serata prevede: “Capriccio spagnolo” op.34 di N.Rimskij- Korsakov; “Zingaresca” op. 20 per violino e orchestra e “Carmen fantasy” op. 25 per violino e orchestra di  P.de Sarasate;  “Tres danzas españolas”  di E.Granados e infine  “Notte d’Estate a Madrid”- ouverture spagnola n. 2 e “Capriccio Brillante sulla Jota aragonese”- ouverture spagnola n. 1 di M.Glinka.

Info: www.teatrobonci.it

Azioni sul documento
Pubblicato il 03/01/2018 — ultima modifica 03/01/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it