domenica 17.12.2017
caricamento meteo
Sections

Spettacolo

Il Jazz in Emilia-Romagna

pianoforteDagli USA dell''inizio del '900 le nostalgiche blue notes, lo swing sincopato, l'amore per l'improvvisazione tra strutture ritmiche e sequenze armoniche, risuonano tra i Jazz Club e i numerosi Festival che da Piacenza a Ferrara abbracciano l'animo jazz dell'Emilia-Romagna.

 

I primi concerti jazz in Emilia-Romagna sono quelli organizzati nel 1947 a Bologna dall'Hot Club: tra la fine degli anni '40 e l'inizio dei '50  risuonano le note di Duke Ellington, Benny Goodman, Ella Fitzgerald e di tanti jazzisti statunitensi che si fermano nella città emiliana nel corso dei loro tour europei.
A metà degli anni Settanta si inizia a studiare la musica jazz in corsi dedicati presso l'Università del centro felsineo; Bologna è la città scelta, ancora oggi, da musicisti italiani e internazionali (Paolo Fresu, Andrea Centazzo, Mal Waldron, Mauro Campobasso, Teo Ciavarella, Felice Del Gaudio,...) per formarsi o, più in generale, come luogo di vita.

 

Nel 1959 Bologna dà il via al primo Festival jazz, seguito negli anni '70 dalle importanti esperienze di Reggio Emilia e di Ravenna, che, non avendo conosciuto interruzioni, può fregiarsi di essere oggi il veterano dei festival jazz italiani. Successivamente il territorio emiliano romagnolo si arricchisce di numerose importanti manifestazioni ognuno caratterizzata da proprie peculiarità (da Piacenza a Modena, da Parma a Vignola); negli anni Ottanta e Novanta maturano anche le esperienze dei locali dove si suona il jazz: il Chet Baker e la Cantina Bentivoglio a Bologna, il Naima Club a Forlì, lo storico Torrione di Ferrara e più avanti il Baluardo della cittadella a Modena e molti altri ancora. 
Nel 1987 viene fondata l'associazione Europe Jazz Network (EJN) che propone nel 2000 "Crossroads" per raccordare in un'unica rassegna itinerante la programmazione di molti luoghi del jazz regionale.

 

   

Programmazione jazz in Emilia-Romagna   

 

I Jazz Club    

 

I Festival   

 

Tratta da Magazzini Sonori una selezione di brani da ascoltare   

 

I protagonisti raccontati nelle risorse online della Regione Emilia-Romagna: Henghel Gualdi

 

Indagine sul pubblico effettivo e sul pubblico potenziale della danza, della lirica e della musica jazz (a cura dell'Osservatorio dello spettacolo, anno 2008)

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/02/2012 — ultima modifica 22/05/2012
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it